Il mercato degli integratori alimentari

Giovedì, 27 Dicembre, 2012
Il mercato degli integratori alimentari ogni anno risulta in crescita.

Il profilo del maggiore consumatore è una persona colta, tra i 40 e i 70 anni d’età, con abitudini alimentari e stile di vita sani. Allora, a questo punto, sorge spontanea la domanda perché assumere integratori se la dieta e lo stile di vita sono buoni. La risposta è che gli integratori alimentari non servono per curare bensì per migliorare e mantenere lo stato di benessere nonostante il ritmo incalzante della vita quotidiana, che  rende affaticati, stressati e con il conseguente possibile calo di qualche componente dei nostri metabolismi. E’ in queste situazioni che in generale si ricorre agli integratori alimentari.

Nel 2006 Aiipa (Associazione italiana industrie alimentari) ha pubblicato una prima statistica da cui risulta che il 30% delle persone intervistate avevano assunto integratori almeno una volta nel corso dei tre anni precedenti. Nel 2010 questa percentuale si è raddoppiata grazie anche all’informazione dei loro benefici, ottenuta attraverso i media, che aiuta il consumatore ad acquistarli con più fiducia.  Nel 2009, 13,7 milioni di italiani dichiaravano di essere propensi al consumo di integratori e 9 milioni ne avevano fatto uso a partire dal 2006. Nel periodo 2009-2012 le previsioni indicano 4,5 milioni di nuovi consumatori italiani, con uno sviluppo di mercato tra il 35% e il 50%. 
Gli integratori alimentari maggiormente conosciuti sono quelli a base di vitamine (88,5%), Sali minerali (77,2%), fibre (59,6%), probiotici (39,7%), erbe ed estratti di piante (37,5%).
 
In Europa il paese al primo posto per il consumo di integratori è l’Inghilterra, seguita da Germania ed Olanda. Anche negli Stati Uniti sono stati fatti studi statistici e risulta che dal 1988 al 2006 c’è stato un netto incremento del loro consumo. Già negli anni 1988-1994  il 42% della popolazione americana li assumeva abitualmente, nel periodo 2003-2006 il consumo riguardava  più della metà del popolo. Si stima che ad oggi il valore é in ulteriore aumento.
In generale nel mondo la donna é il maggiore consumatore.
Gli integratori alimentari diventano sempre più indispensabili nella vita di tutti i giorni. Lo stress, la vita caotica, i trattamenti debilitanti a causa di varie malattie, richiedono l’ integrazione della dieta per aiutare il corpo nelle sue funzioni metaboliche e per migliorare la qualità di vita. Importante è farne un uso controllato senza superare la dose consigliata in quanto, come ogni tipo di abuso,ciò può essere causa di danni piuttosto che di benefici .