Pillole di salute

Martedì, 5 Gennaio, 2016

Pet Therapy

Un binomio vincente per la salute: uomo-animali da compagnia

 

Chi ama e rispetta gli animali da compagnia da loro riceve non solo tanto affetto ma anche benefici per la salute, basta pensare all’ormai ufficialmente riconosciuta “Pet Therapy” che, grazie all’interazione affettiva tra uomo e animale, si è dimostrata un incredibile aiuto per i disabili di qualunque età, i ciechi, chi é sulla sedia a rotelle ha la possibilità di vivere in modo autonomo, per non parlare dei benefici nei casi di depressione o per chi soffre la solitudine. La presenza di un cane o di un gatto migliora l’umore, aiuta a combattere lo stress e l’ansia.

Ictus e infarto sono meno frequenti per chi possiede un cane, che obbliga giornalmente il padrone a fare più passeggiate e quindi a mantenere una costante attività fisica con conseguente beneficio per il sistema cardio-vascolare e per l’ossigenazione dei tessuti e del cervello. Lo stesso principio vale per chi è obeso e per gli anziani. La presenza di un cane da ottimi risultati nel trattamento dei bambini affetti da autismo, nell’assistenza degli epilettici, nei diabetici e, infatti se adeguatamente addestrato avverte il padrone dell’imminente crisi epilettica o glicemica. Insomma il cane è anche un salva-vita.

La relazione affettiva tra uomo e animale stimola la produzione di segnali neurotrasmettitori (ormoni) positivi, che predispongono alla sensazione di benessere e a instaurare rapporti sociali più sereni.

Il cane, compagno socievole, sensibile e fedele, è l’amico privilegiato per bambini e anziani. I bambini proiettano sull’amico a quattro zampe i loro sentimenti (amicizia, paura, rabbia, dolore) imparando a gestirli meglio. Il doversi prendere cura del cane o del gatto dona agli anziani un motivo e un interesse in più per la vita. Il gatto ha una personalità più indipendente rispetto al cane ma le sue fusa ritmiche, quando lo si tiene in braccio, hanno un vero potere rilassante, per non parlare della compagnia che dona a chi vive da solo in casa.

La Pet Therapy con il cavallo (Ippoterapia) è indicata per curare i deficit comportamentali e di apprendimento dei bambini autistici, Down, schizofrenici, per la riabilitazione e l’educazione motoria.

In alcune regioni (Toscana, Lombardia, Veneto, Piemonte) gli ospedali e i centri per anziani hanno aperto le porte agli amici a quattro zampe che possono cosi fare compagnia al proprio padrone: è la miglior cura psicologica e affettiva del paziente, aiuta anche il recupero delle funzioni fisiche.

Gli animali da compagnia sono per l’uomo, che spesso ne è inconsapevole, un bene inestimabile e insostituibile, la loro costante presenza non causa “effetti indesiderati” né a breve né a lungo termine !!