Ingredienti integratori

Alkal basic

Agropyron repens o Gramigna
Famiglia: Poaceae
Genere: Agropyron
Descrizione: Pianta infestante erbacea che si riproduce tramite rizomi molto lunghi, le foglie sono lanceolate e con una leggera peluria, infiorescenza a spiga, la pianta può resistere sia ad alte che a basse temperature.
Distribuzione geografica: Nativa del continente europeo.
Origine: Descritta già nel IV secolo, questa pianta era conosciuta per le sue proprietà benefiche a livello del tratto urinario. È anche conosciuta come Dog's grass, in quanto ricercata dai cani per alleviare i dolori.
Parti utilizzate: Rizoma
Indicazioni: È indicata per la funzionalità delle vie urinarie e la depurazione dell'organismo. Favorisce quindi l'eliminazione delle scorie acide attraverso le urine e il drenaggio dei liquidi.
Asparagus officinalis o Asparago
Famiglia: Liliaceae
Genere: Asparagus
Descrizione: Pianta erbacea perenne che produce fiori femminili e maschili su piante differenti, i frutti sono delle bacche rosse contenenti semi neri, fiori a campanula di colore verde-bianco tendente al giallo.
Distribuzione geografica: Nativo della costa ovest dell'Europa.
Origine: 2000 anni fa veniva coltivato in Egitto e in Asia minore. Circa nel 200 a.C anche i Romani ne descrivono la coltivazione per uso alimentare. Era utilizzato per le sue caratteristiche officinali dai nativi d'America.
Parti utilizzate: Stelo
Indicazioni: Stimola la diuresi, aiuta l'eliminazione dell'acido urico attraverso le urine.
Citrato di Calcio
Descrizione: È il sale di Calcio dell’acido citrico. Altamente digeribile. È ampiamente utilizzato in ambito alimentare come additivo antiossidante e antiacido.
Indicazioni: È di beneficio per l'acidosi causata dall'alimentazione o dall'alterazione dei processi digestivi e metabolici. È utile per riequilibrare l'acidità dei tessuti e del sangue causata da fattori plurimi, come una dieta sbagliata o prolungate situazioni di stress, poichè contribuisce alla normale funzione degli enzimi digestivi.
Citrato di Potassio
Descrizione: È il sale di Potassio dell’acido citrico. Partecipa alla regolazione dell'equilibrio acido-base anche a livello gastrico. Cibi ricchi in potassio sono il pesce quali merluzzo e salmone e la maggior parte di frutta e verdura.
Indicazioni: Contribuisce al mantenimento di una normale pressione sanguigna e allo scambio elettrolitico delle membrane cellulari.

Biorelax

Valeriana officinalis
Famiglia: Valerianaceae
Genere: Valeriana
Descrizione: Pianta eretta perenne che raggiunge 1,5 metri di altezza, i fiori sono bianchi o rosa.
Distribuzione geografica: Originaria delle Americhe, Asia ed Europa.
Origine: Il nome viene dal latino e significa "essere forte e sano". I Greci la chiamavano Phu a causa del suo odore poco invitante. Utilizzata fin da tempi antichi per uso medico.
Parti utilizzate: Radice
Indicazioni: La Valeriana è conosciuta e utilizzata per i suoi effetti calmanti e rilassanti, contro stress e ansia. Riduce infatti gli stati di tensione e di agitazione. Pur essendo rilassante, non causa sonnolenza e non ha gli effetti narcotizzanti delle sostanze chimiche. Agisce sul sistema nervoso centrale senza interferire sulla coordinazione motoria.
Humulus lupulus o Luppolo
Famiglia: Cannabaceae
Genere: Humulus
Descrizione: Pianta erbacea rampicante che può raggiungere i 7 metri, fiori maschili riuniti a pannocchie di colore verdognolo e fiori femminili raggruppati in infiorescenze a forma di cono.
Distribuzione geografica: Nativo dell'Europa e dell'Asia occidentale
Origine: Usato in Olanda all'inizio del XIV secolo per la produzione di birra, il nome latino deriva dal fatto che, quando la pianta cresce, si avvolge intorno ai salici impedendone lo sviluppo fino alla morte, come il lupo fa con la pecora.
Parti utilizzate: Infiorescenze
Indicazioni: Ben conosciuto come ingrediente della birra, in fitoterapia è utilizzato contro gli stati di ansia, aiuta a ritrovare la calma dopo periodi di stress. Ha effetto tonico e calmante dell'ipereccitabilità nervosa, agisce contro gli stati di angoscia e contro l'insonnia.
Crataegus oxyacanthia o Biancospino
Famiglia: Rosaceae
Genere: Crataegus
Descrizione: Arbusto che può raggiungere i 6 metri di altezza, molto ramificato. I rametti sono dotati di spine, fiori bianco-rosati, frutti ovali di colore rosso.
Distribuzione geografica: Europa, Nord Africa, Asia Occidentale, America Settentrionale.
Origine: Utilizzato in età antica per delimitare i confini territoriali grazie alla presenza di spine sui rami; era anche usato come protettore contro gli spiriti maligni.
Parti utilizzate: Fiori, frutti e foglie
Indicazioni: Utilizzato come antistress, sedativo e cardioprotettore, oltre che nei casi di ipertensione di origine nervosa. Riduce l'emotività e lo stato di tensione, migliora la qualità del sonno. Ha anche azione antiossidante contro i radicali liberi il cui rilascio è favorito dagli stati di stress e di ansia.
Scutellaria baicalensis
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Scutellaria
Descrizione: Pianta perenne con radici intersecantesi tra loro, fiori di colore blu elettrico con sfumature verso il bianco.
Distribuzione geografica: Originaria del Nord America, si trova anche in Cina e in Russia.
Origine: Scoperta la prima volta lungo le sponde del lago Baikal in Siberia, è molto utilizzata nella medicina tradizionale cinese. La sua prima descrizione si ritrova in un antico libro risalente al periodo tra il 25 e il 220 d.C.. Viene usata nella tradizione medica cinese per combattere l'insonnia e gli stati di tensione.
Parti utilizzate: Radici
Indicazioni: Risulta essere attiva anche a dosaggi molto bassi e con un'efficacia immediata contro lo stress, l'ansia e le crisi di panico. Aiuta a migliorare l'umore.

Cavita

Calcio Carbonato
Descrizione: È il sale di calcio dell’acido carbonico. Fonti alimentari di calcio sono il latte, i suoi derivati, le acque minerali naturalmente ricche di Calcio.
Indicazioni: È un utile supporto in tutti i casi di possibile carenza di questo minerale, che in particolare avviene nelle donne in menopausa e negli anziani, quando l'assunzione di Calcio attraverso gli alimenti non è più sufficiente al fabbisogno del nostro corpo. Il Calcio contribuisce anche a una normale neurotrasmissione, funzione muscolare, metabolismo energetico.
Vitamina D3
Descrizione: La Vitamina D3 è detta anche colecalciferolo. È sintetizzata nel corpo grazie alla presenza della luce solare. Fonti di Vitamina D3 sono l'olio di fegato di merluzzo, la carne di pesci grassi quali salmone e tonno, i funghi.
Indicazioni: La vitamina D3 è alla base della densità ossea, è indicata per contribuire all'assorbimento e l'utilizzo del Calcio e del Fosforo, al mantenimento di ossa e denti normali, alla crescita e il rafforzamento delle ossa. Il ruolo biologico primario della Vitamina D3 è il contribuire a mantenere normali livelli di Calcio nel sangue.

Detoxplanta

Fumaria officinalis
Famiglia: Papaveraceae
Genere: Fumaria
Descrizione: Pianta erbacea annuale con fiori rosa. Può raggiungere un'altezza massima di 50 cm.
Distribuzione geografica: Distribuita in tutto l'emisfero Nord
Origine: È la specie più comune del genere Fumaria nell'Ovest e Centro Europa. Tradizionalmente reputata ottima per gli occhi, per correggere le imperfezioni della pelle e come lassativo.
Parti utilizzate: Fiori
Indicazioni: Ha funzione depurativa su fegato e vie biliari, facilita l'eliminazione delle scorie. Per l'ottima funzione depurativa è indicata anche per il benessere della pelle.
Cynara scolymus o Carciofo
Famiglia: Asteraceae
Genere: Cynara
Descrizione: Pianta erbacea alta fino a 1,5 metri. Le infiorescenze sono protette da brattee; fiori e setole sono ridotti a una corta peluria. Le brattee, al momento della fioritura, si aprono lasciando sporgere i fiori con corolla tubuliforme di colore azzurro-viola.
Distribuzione geografica: Area Mediterranea
Origine: Introdotto in Europa dagli arabi che lo portarono in Spagna dall'Africa Settentrionale. Utilizzato da Greci, Romani ed Egiziani. Coltivato e utilizzato come alimento soprattutto in Europa, nella zona Mediterranea.
Parti utilizzate: Foglie
Indicazioni: Il Carciofo selvatico è conosciuto per il suo potere antiossidante e inoltre è un disintossicante e un protettore per il fegato e le vie urinarie. Aiuta a depurare l’organismo, favorisce il metabolismo dei lipidi, il drenaggio dei liquidi, l’eliminazione dei gas intestinali, aiuta la digestione.
Sylibum marianum o Cardo mariano
Famiglia: Asteraceae
Genere: Sylibum
Descrizione: Pianta annuale, altezza massima 2 metri, fiori di colore da rosso a viola. La lamina fogliare è verde, fittamente macchiata di bianco.
Distribuzione geografica: Nativa del Sud Europa e dell'Asia, oggi si trova in tutto il mondo.
Origine: La pianta con le sue caratteristiche depurative fu descritta già nel 500 da un medico e umanista italiano.
Parti utilizzate: Semi
Indicazioni: Il cardo mariano ha funzione epatica e digestiva. È il depuratore per eccellenza del fegato e dell’organismo. Contribuisce al metabolismo dei carboidrati ed ha funzione antiossidante.
Urtica dioica o Ortica
Famiglia: Urticaceae
Genere: Urtica
Descrizione: Pianta erbacea perenne raggiunge i 2 metri di altezza. Fiori di colore verde, quelli femminili raccolti in spighe lunghe e pendenti, quelli maschili in spighe erette. Foglie e fusto ricoperti da peli urticanti.
Distribuzione geografica: Nativa del Nord Europa, Asia, Nord Africa e Nord America.
Origine: Gli antichi greci la utilizzavano come diuretico e lassativo.
Parti utilizzate: Foglie
Indicazioni: Utilizzata come alimento, per tessere stoffe simili alla canapa e come colorante per tessuti. Coadiuva le fisiologiche funzionalità depurative dell’organismo, in particolare delle vie urinarie. Aiuta il drenaggio dei liquidi. E’ un ottimo aiuto anche per il benessere di unghie e capelli.
Garcinia mangostano
Famiglia: Clusiaceae
Genere: Garcinia
Descrizione: Pianta sempreverde tropicale con altezza compresa tra i 7 e i 25 metri. Frutto tondeggiante, commestibile e di colore viola quando raggiunge la maturazione; contiene una polpa bianca.
Distribuzione geografica: Nativa delle isole della Sonda e Molucche, oggi presente in Indonesia, Malesia, Filippine.
Origine: Usato nella medicina tradizionale del sud-est asiatico come antinfiammatorio, contro ferite, dolori addominali, dissenteria.
Parti utilizzate: Frutto
Indicazioni: Ha funzione antiossidante e coadiuva a supportare le naturali difese dell’organismo.

Erretimel

Vitamina A
Descrizione: Conosciuta anche come retinolo, è contenuta in cibi di origine animale quali fegato, rene, uova e latticini, sotto forma di carotenoidi in alcuni frutti e vegetali (verdure scure o gialle, pomodoro, carote, albicocche, melone, mango). La Vitamina A è essenziale per il corretto funzionamento delle cellule epiteliali, per il mantenimento dell'elasticità e della morbidezza della pelle.
Indicazioni: Contribuiscce al mantenimento di una pelle normale, al normale metabolismo energetico, è coadiuvante della funzione antinvecchiamento e svolge un'importante funzione antiossidante.
Vitamina E
Descrizione: Si tratta in realtà di una famiglia di vitamine liposolubili e non di una singola sostanza. È contenuta nelle noci, negli spinaci, in diversi semi e olii vegetali.
Indicazioni: Ha attività antiossidante in quanto blocca la produzione di radicali liberi derivanti dall'ossidazione dei grassi. Aiuta a mantenere l'elasticità e il tono della pelle proteggendole dallo stress ossidativo
Melatonina
Descrizione: Sostanza prodotta da una ghiandola del nostro cervello (epifisi) soprattutto durante la notte. Regola i ritmi sonno - veglia. La produzione di melatonina diminuisce con l'avanzare dell'età. Cibi ricchi di melatonina sono l'avena, lo zenzero, la banana, il riso, i pomodori.
Indicazioni: Ha una funzione antiossidante molto potente, tanto da proteggere dai danni dei radicali liberi anche i neuroni (cellule del cervello). La sua assunzione è quindi importante per proteggere dai danni di ossidazione che si verificano durante l'invecchiamento. Agisce eliminando le scorie dannose all'interno del nostro organismo.
Lycium barbarum o Goji
Famiglia: Solanaceae
Genere: Lycium
Descrizione: Pianta perenne a portamento arbustivo, foglie lanceolate di colore verde brillante o grigio-verde; fiori tubulari di colore viola acceso e si trovano all’ascella delle foglie. I frutti sono piccole bacche di colore rosso.
Distribuzione geografica: è origibario delle valli dell’Himalaya, della Mongolia, del Tibet e della Cina dove cresce spontaneamente.
Origine: Le bacche di Goji sono utilizzate nella medicina tradizionale cinese da migliaia di anni, veniva chiamato “frutto della longevità “. È considerato tutt’oggi la fonte di cibo più sana esistente sulla terra.
Parti utilizzate: Frutto
Indicazioni: Utilizzato come antinfiammatorio, antiossidante, capace di rafforzare il sistema immunitario. Il contenuto di Vitamina C nelle bacche di Goji è molto maggiore rispetto a qualunque altro frutto. Oltre a contenere grandi quantità di vitamine, sali minerali, carotenoidi e polisaccaridi presentano dei polisacaridi specifici finora trovati solo nelle Bacche di Goji, gli LBP. Queste hanno effetto immunomodulante, antiossidante.

Maximum plus

Vitamina E
Descrizione: Si tratta in realtà di una famiglia di vitamine liposolubili e non di una singola sostanza. È contenuta nelle noci, negli spinaci, in diversi semi e olii vegetali.
Indicazioni: Ha attività antiossidante in quanto blocca la produzione di radicali liberi derivanti dall'ossidazione dei grassi. Aiuta a mantenere l'elasticità e il tono della pelle proteggendole dallo stress ossidativo
Destrosio
Descrizione: Chiamato anche Glucosio, è lo zucchero più diffuso in natura.
Indicazioni: È la principale fonte per la produzione a breve termine di energia nelle cellule e nei tessuti.
Fruttosio
Descrizione: È lo zucchero più diffuso in ambito alimentare.
Indicazioni: Si trova nella frutta, nel miele e in diversi vegetali. Viene assorbito nell'intestino e da qui passa nel fegato, dove viene velocemente convertito in glucosio per fornire energia all'organismo, in particolare durante gli sforzi fisici dove occorre un immediato apporto energetico a livello muscolare e metabolico. È infatti particolarmente indicato sia prima sia durante l'attività sportiva, negli sport di media e di lunga durata.
Maltosio
Descrizione: È uno zucchero che nell’alimentazione viene ricavato dalla scissione dell’amido (zucchero più complesso). Presente soprattutto in semi germinanti.
Indicazioni: Ha la funzione di produrre energia cellulare a brevissimo termine ed essendo uno zucchero composto solo da due molecole di glucosio risulta altamente digeribile.
Vitamina C
Descrizione: Detta anche Acido Ascorbico, è contenuta soprattutto in frutta e verdura quali prugne, kiwi, lamponi, guava, peperoni, cavolfiore.
Indicazioni: È un nutriente essenziale, che agisce come antiossidante proteggendo il corpo contro gli stress ossidativi.
Vitamina B2
Descrizione: È chiamata anche Riboflavina. Alimenti ricchi in Vitamina B2 sono spinaci, fegato di vitello, yogurt.
Indicazioni: Contribuisce a trasformare gli zuccheri e i grassi in energia. Ha anche funzione antiossidante, favorisce i metabolismi proteici.
Vitamina B5
Descrizione: È conosciuta anche come Acido Pantotenico. Carne come reni e fegato, cavolfiore, broccoli, lenticchie, yogurt, sono alimenti ricchi di Vitamina B5.
Indicazioni: Agisce in sinergia con le altre vitamine, è essenziale per le attività enzimatiche che intervengono nei processi di produzione di energia.

Maximum plus Sport

Ribosio
Descrizione: Zucchero generatore di energia cellulare (ATP). Viene prodotto in modo naturale dal corpo, ma in quantità non sufficiente a soddisfarne il fabbisogno nei soggetti sottoposti a sforzo fisico: è per tale motivo che risulta particolarmente utile per chi pratica sport.
Indicazioni: Oltre che incrementare le riserve energetiche dell'organismo, il ribosio riduce i tempi di recupero dopo l'attività fisica, contribuisce ad aumentare la potenza muscolare. La sua assunzione garantisce un costante livello energetico, previene l'anossia (carenza di ossigeno nelle fibre muscolari sottoposte a sforzo fisico), migliora le prestazioni.

Neverage

Acido Lipoico
Descrizione: È un potente antiossidante contro i radicali liberi presenti sia all'interno (citoplasma) che all'esterno (membrana) delle cellule. È contenuto in quantità piccole in diversi alimenti, soprattutto fegato, reni, broccoli, spinaci. Caratteristica fondamentale dell'acido lipoico è la capacità di rigenerare altre sostanze antiossidanti come vitamina C, vitamina E, coenzima Q, glutatione, dopo che sono stati utilizzati dal nostro organismo.
Indicazioni: L'acido lipoico contribuisce alla normale funzione antiaging.
Acido jaluronico
Descrizione: Componente fondamentale dei tessuti connettivi, è il responsabile della resistenza ed elasticità della pelle, la sua diminuzione nei tessuti favorisce la formazione di rughe e inestetismi. Con l'avanzare dell'età, la quantità di acido ialuronico diminuisce e quindi la pelle perde compattezza.
Indicazioni: L'acido ialuronico, molto usato in medicina estetica, può essere definito un idratante naturale per la sua capacità di inglobare molecole d'acqua. Funge da lubrificante per le articolazioni.
Selenio
Descrizione: Si trova nella dieta di tutti i giorni e i cibi che ne contengono maggiori quantità sono cereali, pesce e uova.
Indicazioni: Il Selenio contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, può quindi essere di beneficio per protegge i tessuti dall'invecchiamento e per mantenere l'elasticità della pelle, proteggendola dai danni provocati dai raggi UV. Contribuisce anche al mantenimento di unghie e di capelli normali.
Vitamina A
Descrizione: Conosciuta anche come retinolo, è contenuta in cibi di origine animale quali fegato, rene, uova e latticini, sotto forma di carotenoidi in alcuni frutti e vegetali (verdure scure o gialle, pomodoro, carote, albicocche, melone, mango). La Vitamina A è essenziale per il corretto funzionamento delle cellule epiteliali, per il mantenimento dell'elasticità e della morbidezza della pelle.
Indicazioni: Contribuiscce al mantenimento di una pelle normale, al normale metabolismo energetico, è coadiuvante della funzione antinvecchiamento e svolge un'importante funzione antiossidante.
Vitamina E
Descrizione: Si tratta in realtà di una famiglia di vitamine liposolubili e non di una singola sostanza. È contenuta nelle noci, negli spinaci, in diversi semi e olii vegetali.
Indicazioni: Ha attività antiossidante in quanto blocca la produzione di radicali liberi derivanti dall'ossidazione dei grassi. Aiuta a mantenere l'elasticità e il tono della pelle proteggendole dallo stress ossidativo
Carnosina
Descrizione: Lavora in sinergia con le vitamine A ed E, svolgendo un importante ruolo antiossidante. Si trova in generale in cibi ricchi di proteine quali pollo, pesce, manzo e maiale.
Indicazioni: La carnosina agisce a livello della membrana cellulare migliorandone le funzioni e rendendola meno sensibile all'attacco dei radicali liberi.
Coenzima Q10
Descrizione: Detto anche Ubichinone o semplicemente Coenzima Q (CoQ), è necessario per la produzione di energia cellulare. Alimenti ricchi di Coenzima Q sono le carni di manzo, soprattutto fegato, cuore e reni, noci e semi di soya. I livelli di Coenzima Q diminuiscono con l’età.
Indicazioni: Dalla sua funzione di trasportatore energetico deriva l'azione antiossidante. Il Coenzima Q stimola la rigenerazione della pelle e riduce i danni causati dai radicali liberi.

Saprofin

Lactobacillus acidophilus SGL11
Descrizione: L’attività biologica dei fermenti lattici varia da un ceppo all’altro. SAPROFIN contiene ceppi di ogni singolo fermento, selezionati per ottenere il massimo della funzionalità
Indicazioni: Facilita l’assimilazione delle vitamine del gruppo B, particolarmente la B12 e l’acido folico, migliora la digestione, contrasta lo sviluppo dei batteri putrefattivi, interviene nella regolazione dei livelli di colesterolo, contribuisce a diminuire l’intolleranza al lattosio; riduce l’alitosi; rafforza le difese immunitarie contro le infezioni urinarie e vaginali, favorisce la produzione di anticorpi.
Lactobacillus Rhamnosus SGL06
Descrizione: L’attività biologica dei fermenti lattici varia da un ceppo all’altro. SAPROFIN contiene ceppi di ogni singolo fermento, selezionati per ottenere il massimo della funzionalità.
Indicazioni: Lactobacillus Rhamnosus SGL06 era considerato una sottospecie del Lactobacillus casei, ma la genetica ha dimostrato che non è cosi, in quanto si tratta di una specie a sé stante e con caratteri specifici. Oltre all’acidità dello stomaco, questo probiotico resiste anche all’aggressione dei sali biliari. È noto per il suo effetto antinfiammatorio a livello intestinale, favorisce i processi digestivi, aiuta a combattere i batteri nocivi, rinforza il sistema immunitario.
Lactobacillus casei SGL15
Descrizione: L’attività biologica dei fermenti lattici varia da un ceppo all’altro. SAPROFIN contiene ceppi di ogni singolo fermento, selezionati per ottenere il massimo della funzionalità.
Indicazioni: Lactobacillus casei SGL15 aiuta lo sviluppo dei batteri benefici a livello intestinale, favorisce la digestione, rinforza il sistema di difesa, aiuta a prevenire le infezioni intestinali, a limitare i processi putrefattivi che danno luogo al rilascio di tossine nocive per l’organismo. Studi clinici evidenziano l’effetto benefico nei casi di Candida e di Cistite. Contribuisce a creare nell’intestino un ambiente sfavorevole per lo sviluppo dei batteri patogeni, riduce i problemi di intolleranza alimentare.
Bifidobacterium longum SGB05 e Bifidobacterium brevis SGB01
Descrizione: L’attività biologica dei fermenti lattici varia da un ceppo all’altro. SAPROFIN contiene ceppi di ogni singolo fermento, selezionati per ottenere il massimo della funzionalità.
Indicazioni: Bifidobacterium longum SGB05 e Bifidobacterium brevis SGB01 intervengono nella produzione della vitamina B1, B2, K. Agiscono in particolare nell’intestino crasso, favoriscono l’assimilazione del Calcio, del Magnesio, del Ferro, aumentano la resistenza contro funghi, virus, batteri patogeni.

Sylcoa

Andrographis paniculata
Famiglia: Acanthaceae
Genere: Andrographis
Descrizione: Pianta erbacea che può raggiungere 110 cm di altezza, fiori di colore violetto, foglie lanceolate.
Distribuzione geografica: Nativa dell'India e dello Sri Lanka.
Origine: Utilizzata nella medicina Ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese da tempi antichissimi per aiutare il sistema immunitario. La pianta è anche chiamata "Re dei Bitters" per il suo gusto pungente.
Parti utilizzate: Foglie e parti aeree.
Indicazioni: Ha funzione digestiva, disintossicante e antiossidante. Aiuta il normale metabolismo del fegato e delle vie biliari.
Plantago ovata o Psyllium
Famiglia: Plantaginaceae
Genere: Plantago
Descrizione: Pianta erbacea con infiorescenze a spiga, produce semi di colore bruno.
Distribuzione geografica: Nativa dell'Asia, cresce anche in Europa del sud, Nord Africa, Medio Oriente.
Origine: Utilizzata anticamente come rimedio naturale. Conosciuta anche col nome di Ispaghul. I semi di questa pianta si trovano in tutti i bazar indiani e sono di ampio uso alimentare e fitoterapico.
Parti utilizzate: Semi, in particolare la cuticola del seme
Indicazioni: Grazie alla presenza di mucillagine nella cuticola del seme, Psyllium è indicato per limitare l’assorbimento dei grassi e per regolarizzare la funzionalità intestinale. Ha anche un effetto prebiotico.
Commiphora mukul o Guggul
Famiglia: Burseraceae
Genere: Commiphora
Descrizione: Piccolo albero che raggiunge l'altezza massima di 4 metri con corteccia cartacea e sottile, rami spinosi, fiori il cui colore varia dal rosso al rosa.
Distribuzione geografica: India.
Origine: Pianta utilizzata da migliaia di anni nella medicina ayurvedica.
Parti utilizzate: Gommoresina ottenuta mediante incisione della corteccia
Indicazioni: La resina contiene il guggulipide, di beneficio per l'abbassamento del tasso di colesterolo e di trigliceridi nel sangue, grazie a una maggiore eliminazione dello stesso attraverso la bile. Dal 1987 è stato autorizzato in India come specialità farmaceutica ipolipidemizzante (abbassa i livelli di grassi nel sangue). E’ indicato per il metabolismo dei lipidi, per l’equilibrio del peso corporeo.
Rosmarinus officinalis o Rosmarino
Famiglia: Lamiaceae
Genere: Rosmarinus
Descrizione: Arbusto alto 50-300 cm. Ha radici profonde, fusto legnoso, fiori di colore azzurro-violetto.
Distribuzione geografica: Originario dell'Europa, Asia e Africa; cresce spontaneo nell'area mediterranea.
Origine: Il nome viene dal latino e significa "rugiada del mare". Viene utilizzato sia in cucina sia come pianta medicinale.
Parti utilizzate: Foglie e fiori
Indicazioni: Il Rosmarino aiuta le funzioni epatiche e della colecisti. Ha anche funzione digestiva e diuretica, antiossidante.

Triumph

Turnera diffusa o Damiana
Famiglia: Turneracea
Genere: Turnera
Descrizione: Piccolo arbusto con fiori gialli, può raggiungere un'altezza massima di 2 metri.
Distribuzione geografica: Centro e Sud America.
Origine: Le civiltà Maya ed Azteca ne facevano uso come stimolante per combattere l'impotenza, da ciò è derivato il nome latino "Turnera Aphrodisiaca".
Parti utilizzate: Foglie
Indicazioni: E’ indicata nei casi di stanchezza mentale e fisica. Nella tradizione popolare è considerata di beneficio per migliorare le prestazioni sessuali maschili e femminili. Nella Farmacopea Britannica e degli Stati Uniti è indicata come afrodisiaco nei casi di impotenza, frigidità, ansia da prestazione.
Ptycopetalum olacoides o Muira puama
Famiglia: Olacaceae
Genere: Ptycopetalum
Descrizione: Piccolo albero che può raggiungere 5 metri d'altezza, con fiori di colore bianco il cui profumo ricorda il gelsomino.
Distribuzione geografica: Foresta dell'Amazzonia
Origine: Detta anche "Viagra naturale" o "Albero della potenza". È giunta nei paesi occidentali durante l'epoca coloniale, quando i primi esploratori notarono che gli indigeni la utilizzavano come afrodisiaco e tonico nelle cerimonie propiziatorie all'accoppiamento.
Parti utilizzate: Corteccia e radici
Indicazioni: E’ un tonico per la stanchezza fisica e mentale, con proprietà antiossidanti. I benefici a livello sessuale sono attribuiti a un alcaloide, detto muirapuanina, con proprietà vasodilatatorie. L'uso di questa pianta è secondo la tradizione popolare per i casi di impotenza sessuale, diminuzione della libido maschile e femminile. Sembra avere anche un effetto euforizzante. È indicata come afrodisiaco nella Farmacopea Britannica e Brasiliana.
Lepidium meyenii o Maca
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Lepidium
Descrizione: Tubero con ampia foliazione basale che cresce al suolo con piccoli fiori biancastri a un'altitudine di 2.500 – 4.000 metri.
Distribuzione geografica: Cordigliera delle Ande, Perù, Bolivia
Origine: Utilizzata da secoli dai popoli delle Ande come importante base per l’alimentazione, veniva usata anche come merce di scambio e come pagamento delle tasse coloniali spagnole. I soldati imperiali della civiltà Inca ne consumavano grandi quantità prima di una battaglia per aumentare la forza, la resistenza fisica e le prestazioni sessuali. Questa pratica, secondo la leggenda, venne in seguito vietata per proteggere le donne conquistate in guerra dalla forte libido dei guerrieri.
Parti utilizzate: Radice
Indicazioni: Tonico-adattogeno per la stanchezza fisica e mentale, per il sostegno metabolico. Secondo la tradizione popolare Maca ha effetto rinvigorente e tonificante della forza fisica, agisce sugli stati d'animo diminuendo l’ansia e incrementando la libido.
Pfaffia paniculata o Suma
Famiglia: Amaranthaceae
Genere: Pfaffia
Descrizione: Pianta rampicante con profondo ed esteso sistema di radici
Distribuzione geografica: Nativa dell'Amazzonia, è diffusa in Brasile, Venezuela, Panama, Ecuador, Perù.
Origine: Conosciuta in Sud America con il nome di Paratoda (per tutto), veniva anticamente utilizzata come energizzante. Da oltre 300 anni viene usata come afrodiasico. È anche chiamata "Il segreto russo" per l'uso da parte degli atleti olimpionici russi.
Parti utilizzate: Radice
Indicazioni: Tonico-adattogeno per la stanchezza fisica e mentale, per il metabolismo dei carboidrati, antiossidante. Suma è utilizzata in molte parti del mondo per le sue qualità energizzanti e adatte a varie funzioni: aumentare la resistenza fisica e la capacità di concentrazione, ridurre il senso di affaticamento, migliorare la circolazione sanguigna, incrementare la libido.
Capsicum annuum o Peperoncino
Famiglia: Solanaceae
Genere: Capsicum
Descrizione: Pianta a portamento eretto che raggiunge l'altezza di 1 metro. Fiori generalmente bianchi, i frutti sono delle bacche il cui colore varia dal verde a inizio maturazione, fino al viola, passando dal rosso, arancione e giallo.
Distribuzione geografica: Messico e Cile
Origine: L'origine del peperoncino è nel continente americano, Messico e Cile, dove le popolazioni locali lo usavano già 9000 anni fa. Esistono testimonianze di utilizzo del Peperoncino anche da parte delle popolazioni Azteche. In Europa fece il suo arrivo con Cristoforo Colombo nel 1514.
Parti utilizzate: Frutto
Indicazioni: Coadiuvante della funzionalità dell’apparato cardiovascolare e della circolazione sanguigna, stimolante del metabolismo, antiossidante. Oltre ad essere ampiamente utilizzato in cucina per la sua caratteristica piccante, il Peperoncino contiene numerose vitamine. Grazie all'azione tipicamente vasodilatatrice è considerato nella tradizione popolare un potenziatore dell'attività sessuale.
L-Arginina
Descrizione: Aminoacido che induce vasodilatazione con conseguente aumento dell'apporto di sangue ai tessuti.
Indicazioni: Sembra avere un effetto benefico anche per le prestazioni sessuali.
Ribosio
Descrizione: Zucchero generatore di energia cellulare (ATP). Viene prodotto in modo naturale dal corpo, ma in quantità non sufficiente a soddisfarne il fabbisogno nei soggetti sottoposti a sforzo fisico: è per tale motivo che risulta particolarmente utile per chi pratica sport.
Indicazioni: Oltre che incrementare le riserve energetiche dell'organismo, il ribosio riduce i tempi di recupero dopo l'attività fisica, contribuisce ad aumentare la potenza muscolare. La sua assunzione garantisce un costante livello energetico, previene l'anossia (carenza di ossigeno nelle fibre muscolari sottoposte a sforzo fisico), migliora le prestazioni.

Vega-Vit B12

Vitamina B12
Descrizione: Il nostro organismo, cosi come quello degli animali, non produce la Vitamina B12 che in natura è sintetizzata soltanto da alcuni batteri (cianobatteri detti anche alghe azzurre) e funghi. E’ presente negli alimenti di origine animale come carne (in particolare fegato e frattaglie), latte e derivati, uova, alcuni pesci (salmone, polpo, sgombro, ostriche, cozze), che la assumono a loro volta attraverso la nutrizione con vegetali e l’assunzione dell’acqua. Il punto finale di questa catena alimentare è l’uomo, che assume la Vitamina B12 nutrendosi degli animali. In piccolissime quantità è presente nei vegetali, ma solo se contaminati dai cianobatteri presenti nell’acqua o nel terreno di crescita. La Vitamina B12 viene liberata nello stomaco dalle proteine assimilate con l’alimentazione, nello stomaco si lega a una sostanza chiamata “fattore intrinseco (FI)”, transita quindi nell’intestino e da questo nel circolo sanguigno per arrivare infine alle cellule del nostro organismo. E’ fondamentale per i metabolismi, in particolare per le funzioni dei globuli rossi e delle cellule nervose, per evitare l’accumulo di omocisteina che è una delle cause di attacchi cardiaci, ictus, trombosi. La carenza di Vitamina B12 provoca anemie anche gravi, cefalea, difficoltà a respirare, stanchezza. Negli ultimi anni alla Vitamina B12 è stata assegnata una valenza prioritaria per quanto riguarda il Sistema Nervoso: importanti ricerche cliniche fatte soprattutto all’Università di Oxford, al Karolinska Institute di Stoccolma, all’Ospedale Fatebenefratelli di Roma, hanno rivelato che nei soggetti anziani con basso livello di Vitamina B12, i danni neurologici e i difetti di memoria sono il doppio rispetto ai coetanei con normale livello di vitamina B12; l’assunzione di integratori di Vitamina B12 negli anziani riduce del 50% il processo di restringimento di particolari zone del cervello, che può preludere all’Alzheimer.
Indicazioni: Integrare la dieta con assunzione di Vitamina B12 è di fondamentale importanza per chi segue la dieta vegana, la dieta vegetariana, per chi soffre di malattie che causano un malassorbimento intestinale come ad esempio il Chron.